mercoledì 14 luglio 2010

IL BILICO IN BILICO


Uno dei compiti che mi tocca svolgere per guadagnarmi la pagnotta mensile è quello di tenere pulito i viali ed i prati della proprietà nella quale hanno la bontà e la pazienza di farmi "lavorare".

La vegetazione di codesta proprietà è composta per la maggior parte da piante sempreverdi.

Sempreverdi un paio di palle!!!!!!





Tutti i santi giorni, o quasi, devo raccogliere metri cubi di foglie, aghi di pino, carrube e altri regali "vegetali" vari.

Pazienza, tanto il tempo deve passare e così non mi annoio.

Allora con la stessa voglia che ho di farmi operare al cuore nella clinica Santa Rita di Milano, spazzo, ramazzo, rastrello e raccolgo i "regali" che quotidianamente, anche grazie al vento sempre generoso nei miei confronti, vengono "spantegati" nei vari "mila" metri che devo accudire.

Il lavoro è relativamente semplice:
faccio dei mucchietti, poi passo con il carrello sul quale ho un paio di secchi belli grossi, riempio i secchi, li porto presso l'apetta 50, da mè chiamata "bilico" (perchè su tre ruote è facile restare in "bilico", specie con le gomme liscie), e li rovescio nel cassone (cassone per modo di dire, visto che sarà poco più di un metro per un metro).

Quando il "bilico" è pieno, cerco di entrare nella "spaziosa" cabina e mi avvio verso il deposito del comune, dove da anni scarico il così detto "verde".

Questo fino ad oggi.......

Infatti stamattina mentre mi accingo a scaricare nell'area di raccolta, mi si avvicina un "addetto" che mi guarda, guarda l'apetta, e poi mi dice:
"e quanto ti faccio pagare, per questa roba?"

"quanto mi fai pagare?"
rispondo
"ma hai bevuto, oggi?, sono anni che scarico e non ho mai pagato un cazzo!"

allarmato dalla mia reazione, si butta sulla difensiva:
"guarda che sono ormai mesi che si paga.
per un porter 10 euro, per un bremach 20 euro, e via aumentando.
secondo me tu dovresti pagare almeno 2 euro...."

lo guardo attentamente:
"senti, testina, io non ho nulla contro di te, ma voglio farti notare che ieri sono venuto quì, ho scaricato, e nessuno mi ha chiesto niente"

agita la testa e mi dice:
"io non posso farci niente, sono ordini della direzione, poi ti farò avere la fattura!"



--- la fattura ---

Mi viene quasi quasi voglia di dargli sti due euro e farmi fare la fattura!
tra carta, registrazione e commercialista, al comune gli costerebbe 20 euro!
un guadagno incredibile.....
vorrei proprio sapere chi sono sti geni che lavorano "per noi"!

Niente!
Non pago!
Gli dico che se mi fà scaricare come al solito bene, altrimenti gliela butto accanto al primo cassonetto che incontro e poi se la và a raccogliere lui!

Ok, "per stavolta" mi fà scaricare "gratis"!

Ricapitoliamo:

io raccolgo il verde, lo carico sul mio mezzo, che và con mia benzina, perdo il mio tempo per andare sul posto, scarico io con le mie forze, me ne torno indietro sempre con il mio mezzo e con la mia benzina, oltre al mio tempo, e poi, secondo loro, devrei anche pagare...

senza contare che i miei capi di spazzatura ne pagano già una bella cifra, al comune, visto l'estensione della proprietà!
senza contare che nonostante la zona nella quale abito sia abbastanza estesa ed abitata, il comune ci ha messo "un" solo cassonetto, e la differenziata è a quasi un chilometro!
senza contare che la strada è stretta e loro devono venirci con i mezzi piccoli, così a volte devono fare più di un viaggio!


Conclusione:

in attesa di chiarimenti da parte del mio capo che, conoscendolo, andrà in comune a "rigirarlo" per bene (non per i due euro, che non gli mancano di certo, ma per non essere presi per il culo) agirò in codesta maniera:

faccio il mio lavoro come al solito, solo che invece che scaricare i secchi nel cassone li svuoto nei sacchi di plastica, che sono biodegradabili nel giro di qualche secolo, carico i sacchi sul "bilico", scendo in strada, e li poso vicino al cassonetto.
essendo questo sempre pieno, li lascio in terra e me ne straciccio.



penseranno poi le volpi del comune a passare a prenderli con mezzi loro, gasolio loro, fatica loro, tempo loro, scaricarli a destinazione loro, con altra fatica loro.



ma loro sono delle volpi, mica dei tonni come me, che nel frattempo sono nel dehor del bar vicino alla strada per la discarica, a bermi una bella birra fresca al fresco sotto l'ombrellone mentre aspetto che loro passino seduti sudati sul sedile in similpelle scaldachiappe del camion, già sapendo che dovranno fare un altro viaggio, perchè io aspetterò di averne un casino, di sacchi, prima di "spantegarglieli" in strada!

24 commenti:

  1. Maurone
    Che autonomia hai con una birra?

    RispondiElimina
  2. ciao, Aldone!

    autonomia?

    divende dalla "stazza" della birra.....

    RispondiElimina
  3. Le sorprese non mancano mai nella vita, vero Mandi? Comunque non ho capito per quale motivo devi spendere tu i soldi in miscela discarica e quant'altro... Ma almeno le gomme dell'Ape, non te le può passare il tuo capo? Dai, su, che questa sera lo faccio anche io un brindisi con una bella bionda fresca... Bavarese!
    Probabilmente a settembre vado all'Oktoberfest!

    RispondiElimina
  4. eilà, Roby!

    spende tutto il capo, mica io!

    a proposito di bionde.....

    stasera mi faccio una rossa
    (LaRossa della Moretti, però, ed a casa, perchè ho il ginocchio che minaccia strappi, porca maremma menisca!)

    RispondiElimina
  5. sempre in gamba,amico mio del nord.
    avrai notato che non scrivo "quasi" piu' nel blog grillesco,sai leggendolo "sotto un altra ottica" credimi fa ridere per non piangere
    te saludi
    buone ferie quando le farai....angelo

    RispondiElimina
  6. Come sempre divertenti ed istruttive le tue storie Mandi!
    Riguardo alla differenziata è certo difficile, convincere tutti a fare la propria parte, ma da molte parti vedo invece sforzi per disincentivare.
    Dalle mie parti hanno messo da qualche anno, accanto ai classici cassonetti dell'indifferenziata, anche quelli marroni dell'umido (carta, alluminio e plastica vengono raccolti in sacchi di colori diversi lasciati in giorni predefiniti fuori dai cassonetti). Bene nei cassonetti marroni trovo sempre buste che non sono quelle biodegradabili che distribuisce il comune. Ovvio io per procuramele ho dovuto fare diversi viaggi, perché per un lungo periodo sono mancate e gli orari in cui le danno sono ristretti e non tutti hanno questa pazienza. Si aggiunga poi che si è diffusa la leggenda che tanto alla fine mischiano tutto, io non ci credevo finché non mi sono trovato a scaricare la busta dell'umido nel cassone marrone, l'indifferenziato nell'altro e gli operatori ecologici, che sono arrivati subito dopo, hanno raccolto tutto con lo stesso camion! Ho chiesto delucidazioni e mi hanno detto che, se nel cassone marrone c'è dell'altro (e c'è sempre dell'altro), sono tenuti a raccoglierlo loro! Io continuo a differenziare, ad illudermi che faranno le cose per bene un giorno, ma ogni giorno che vado a buttare l'immondizia inizio la giornata con una bella incazzatura.
    Viene da pensare che convenga a qualcuno!
    Ma è una malignità vero?

    RispondiElimina
  7. Caro Mauro,ma capitano proprio tutte a te!!! Porta pazienza,finché c'è la salute! Ah,dimenticavo che,forse,non hai neppure quella...e vabbè,allora!!! Meno male che a consolarti c'è sempre una bella bionda o rossa...(birra,ovviamente).Dai che settembre è vicino....Visto che sei "sparito",già che ci sono,ti dispiace se dialogo un po' con i tuoi amici? Roby,ricambio il saluto affettuoso che mi hai mandato nel post precedente.Obbie,nel dubbio,io comunque la faccio sempre la differenziata e speriamo in bene! Angelo,anche io (per ora) non scrivo più dal Grillo e lo leggo molto meno,però non trovo che faccia ridere e neppure piangere! Anzi...Io ne ho solo le scatole piene della politica...A proposito,voi che siete più esperti di me con internet,sapreste gentilmente segnalarmi qualche blog o sito che non tratti di politica ma di cose più interessanti? Vi ringrazio anticipatamente! Mauro,a presto (spero) e un saluto a tutti

    RispondiElimina
  8. opsssss!!!!!!

    viaggio su altri lidi, e non controllo il mio!

    ok, rispondo, giustamente:

    ciao angelo, amico mio isolano!
    anche io viaggio poco, almeno confronto ai mesi passati, un poco perchè preso dal lavoro, un poco perchè schifato dal "menismo" che trovo sul "grillo" ed anche sul "fatto"!

    obbie, latitante da rimpatriate!
    aspettiamo una tua organizzazione, stavolta tocca a te!
    riguardo la differenziata, ho forti dubbi anche io che poi la tengano divisa, anche perchè nella mia zona non ci sono strutture che possono trattarla appunto in maniera differenziata.

    aurora!
    capita che capitino!
    e non solo quelle fisiche, ma anche lavorative, non solo per me, ma anche per il resto della famiglia.
    a presto (spero)!

    RispondiElimina
  9. Aurora, sempre con la speranza che prossimamente ci si conosca di persona, prova questo blog, non mi sembra affatto male (dovrai usare però il traduttore).
    Mandi! Un giretto ogni tanto sul Blog Drome, potresti farlo, però!

    RispondiElimina
  10. Mandi, Luigi ti ha battezzato!(Ed anche a me!)
    Ma te lo vuoi fare un giretto... Un commentino, anche sugli altri blog?
    A proposito di Luigi, giovedì scorso sono entrato in possesso de "La mia vita dentro"! Finalmente!
    Ma 'n'dò stai?

    RispondiElimina
  11. ANGELO, SU GRILLO LA PENSO COME TE. ROBY, IO PASSO IN RASSEGNA I BLOG CHE MI INTERESSANO QUASI OGNI GIORNO. NON SOLO. QUANDO VI LASCIO UN COMMENTO ATTIVO LA FUNZIONE SPECIFICA PER CUI TUTTI I COMMENTI SUCCESSIVI MI ARRIVANO CON LA MIA MAIL, IL CHE MI CONSENTE DI CONTINUARE A COMMENTARE. QUANTO ALL'ALTRA TUA AFFERMAZIONE, IO PENSAVO DI AVERVI CRESIMATI (VISTA L'ETA' ADULTA)! ;-)

    RispondiElimina
  12. HO PRESO UNA CANTONATATA! ROBY DICEVA A TE MANDI DI FARTI UN GIRETTO SUGLI ALTRI BLOG ED HA PROPRIO RAGIONE, SEI UN POCHINO LATITANTE!

    RispondiElimina
  13. Si, confermo che ce l'avevo con Mandi, il "desaparecidos" periodico, come tutti del resto...

    RispondiElimina
  14. brutte canaglie che non siete altro!

    non vi passa neppure per un attimo il fatto che io non abbia tempo?

    non vi passa?

    avete ragione!

    solo che io vado a periodi....

    ora stò litigando allegramente sul blog del beppe.

    però vi prometto che passerò anche sui più autorevoli nostri siti.

    RispondiElimina
  15. a proposito, sto preparando un post "leggermente" cattivo che riguarda la cittadina che ha l'onore/onere di avermi come abitante.

    mi ci vorrà qualche giorno, perchè devo essere sicuro di quello che scrivo, onde evitare querele, ma se riesco....
    ne parlerà anche il corriere dei piccoli.....

    RispondiElimina
  16. ATTENZIONE, LE QUERELE SONO ANTIPATICHE!

    RispondiElimina
  17. MANDI.

    Allora anche nel tuo comune c'è SICURAMENTE un regolamento SUI RIFIUTI.
    E sicuramente il tuo capo paga per le RAMAGLIE (QUELLE CHE TIRI SU TU) per cui se c'è un costo nuovo lo spediscono a lui mica a te.
    Lui lo paga con conto corrente o bonifico, mica molla i soldi in mano agli operatori.

    Nel regolamento sicuramente troverai COME SMALTIRE LE RAMAGLIE... (dove e come portarle).
    Se non LE CONFERISCI CORRETTAMENTE ti possono fare una multa, anche salata...e non credo che il tuo capo la voglia pagare se la colpa è tua...

    Metterle in sacchi di plastica accanto al cassonetto non è giusto se non è il modo corretto di conferire.
    Qui fanno le multe a chi non conferisce bene, anche aspettandolo al cassonetto...

    Ecco perchè ci sei poco nel blog condiviso...raccogli ramaglie sparse dal focoso vento ligure...

    In effetti ti vedo ILARE E GARRULO come un petardo correre con la reticella dietro ad aghi di pino e foglie secche...

    Ma con la birra ci mangi una SARDENAIRA???

    RispondiElimina
  18. Maurone ho ricevuto le foto grazie.
    Ma non c'erano anche foto fatte da Roby?
    Adesso glielo vado a chiedere nel blog drome
    ciao

    RispondiElimina
  19. Mandi e tutta la ciurma: Ma n'dò state? Ho scritto qualcosina. Se siete qua in giro, mi piacerebbe sentirviiiiiiiii......!

    RispondiElimina
  20. Io non perderei tempo col blog di Beppe. Secondo me nessuno legge tutti quei commenti, sono troppi. Io invece piglierei dal blog di Beppe ciò che ti convince e lo metterei in discussione sul tuo blog. Io lo faccio con Di Pietro.
    Tempo (il tuo!) permettendo.

    RispondiElimina
  21. Eilà, Luigi!
    come butta, amico mio?

    hai ragione sul grillo, ma avendo io ancora poco tempo preferisco cazzeggiare su quello ogni tanto che invece intavolare discussioni più seri sui "nostri" soliti.

    prevedo per la settimana prossima più tempo a disposizione, così da poter tornate il solito "sbullonato".

    un saluto ed un bacio all'erede...

    RispondiElimina
  22. EREDI (al plurale) i nipotini sono tre! Purtroppo io non sono 'sbullonato' abbastanza e non riesco a scrivere post come i tuoi, che sono memorabili!

    RispondiElimina