martedì 18 maggio 2010

"PROBABILMENTE"




Domenica mattina, posso dormire, ma siccome sono abituato ad alzarmi alle 6, alle 7 ero già in piedi.
(ps: questo è quello che vedo da casa mia alla mattina, anche se da un'angolazione diversa)

Preparo la macchinetta del caffè mentre ascolto il notiziario alla tv.

Mentre il caffè sale faccio le mie cose in bagno e con l'orecchio santo le notizie.

"Forse" ho sentito male, ma il minipremier continua a dire, aiutato dai suoi ministri che gli fanno il coro, che "noi" italiani siamo comunque messi meglio degli altri.

ANZI!!!!!!

L'europa tutta dice che stiamo migliorando.....

"Probabilmente" ho sentito male.

E comunque, anche se fosse, sarebbe come se uno dicesse che in fondo stà bene perchè ha solo un tumore, mentre gli altri hanno tutti il cancro.
Valli a capire, sti politici.





Mi rompo le palle di ascoltare i ragli alla tv, mi vesto, esco!

Entro in garage e inforco lo scooter, immancabilmente in riserva fissa, in quanto lo usa mia moglie, che è convinta che vada ad aria!




Mi avvio verso il distributore, sperando che "l'aria" del serbatoio non mi finisca per strada.
Ci arrivo, per fortuna, e, doppia fortuna, è aperto.
Allora, invece che i soliti 5 euro all'automatico, decido di ubriacare la motoretta e chiedo il pieno.

Cazzo, quasi nove euro!

Ma porca miseria, quando lo comprai, tre anni fà, ricordo che con meno di cinque euro facevo il pieno, ora ce ne vogliono quasi il doppio!

"Probabilmente" ho ricordato male!


Mi avvio per andare a prendere il giornale, ed essendo l'edicola a fianco al mio bar "preferito" (essendo un covo di pidiellini, mi piace prenderli per i fondelli, ascoltando le loro idee "inculcate" dai vertidi del PDL, dandogli addirittura ragione), mi fermo per fare quattro chiacchiere con i pochi "sinistrorsi" ufficiali.

Ufficiali perchè sò bene che lo sono veramente e da vecchia date, non come quelli che quando vince berlusconi dicono che comunque loro non lo hanno votato, mentendo e sapendo di mentire.
Si vede che si vergognano a dirlo, ed allora perchè lo votano?
Mah, misteri della psiche umanoide.

"Probabilmente" ho ascoltato male

Vedo tanta gente al bar, quindi sembrerebbe che la crisi in effetti non ci sia.
Poi osservo i tavolini delle varie compagnie.
Una sfilza di sedie occupate, ma poche consumazioni.
E questo non perchè i camerieri siano velocissimi, anzi, conoscendoli, posso pensare che le consumazioni siano addirittura quelle di ieri sera!

Ma allora forse forse un "poco" di crisi ci deve essere.
D'accordo che essendo in liguria gli indigeni sono spilorci, stando alle voci, ma qui si esagera.....

"Probabilmente" sono solo voci.

Allora sposto l'attenzione ai discorsi che fanno.

Sembra che la crisi ci sia eccome.
E anche grave!
Tutti domandano a tutti se sanno di qualche lavoretto, qualche albergo che cerchi "anche" un lavapiatti, qualsiasi lavoro anche in nero e sottopagato.

Ma come, ha vinto per l'ennesima volta il partito del fare, e voi non sapete cosa fare?

"Probabilmente" non hanno voglia di fare.

Mi si avvicina un vecchio amico, non saprei individuarlo politicamente parlando, è uno che non si è mai interessato di politica.

Mi fà cenno di seguirlo perchè vuole parlarmi da solo.
Mi commiato dagli amici e lo seguo una decina di passi più distante dalla folla.

Con voce bassa e e sguardo ancor più basso mi chiede se ho da dargli qualche spicciolo per mangiare, perchè sono due giorni che non mette in movimento le mascelle.

Lo conosco bene, non ha mai avuto problemi di soldi, non è uno che sperpera, non gioca.
Insomma, un tipo a posto!

Meravigliato gli chiedo:
"cosa dici?"

Mi risponde quasi piangendo:
"mi hanno lasciato a casa da settembre del 2009, e mi sono messo subito alla ricerca di un'altra qualsiasi occupazione, ma a sessant'anni, chi cazzo ti prende?
ora cercano solo giovincelli da mettere come apprendisti, poi li licenziano, poi li riprendono, non scattano mai come livello, quei tre o quattro mesi da licenziati prendono la disoccupazione, e via andando.
Io alla mia età non vengo neppure preso in considerazione, gli costerei troppo, nonostante la mia esperienza mi permetterebbe di fare il lavoro di due o tre di questi giovani.
per fortuna avevo messo da parte qualche soldino, ma cosa vuoi, tra affitto, spese condominiali, bollette, sono alla canna del gas."

Non ho parole, non ne servirebbero.

Apro il portafoglio, per fortuna avevo un paio di biglietti da cento, e glieli dò!

Li prende di nascosto, per non farsi vedere dalla "folla".

Mi ringrazia e mi promette che me li restituirà appena possibile.

Sappiamo entrambi che questo non accadrà......

Entriamo al bar e gli offro una birra.

Ma forse mi sono sbagliato, in fondo la crisi non c'è!

"Probabilmente" stò ancora dormendo.





"Probabilmente"

45 commenti:

  1. Maurone proseguo con i probabilmente.
    Probabilmente abbiamo un presidente del consiglio accordato con la mafia
    probabilmente tutti i politici rubano pensando solo ai ca..i loro
    probabilmente l'opposizione dorme o è collusa
    probabilmente la maggioranza degli italiani li ammira e molti si adeguano all'andazzo
    probabilmente continueremo a prenderlo nel di dietro se non ci svegliamo....o lo abbiamo già preso ?
    Domanda inutile e consolatoria.

    RispondiElimina
  2. Ciao, Aldone, fratellone mio!

    Probabilmente siamo alla frutta, marcia, però!

    RispondiElimina
  3. Mauro! Sono veramente dispiaciuto per quel tuo amico, e chissà quanta gente è in questa situazione! E dire che secondo il nano malefico stiamo apposto!
    Ma cosa sta diventando l'Italia? E il mondo?
    Lo so che tu sei ateo, ma qua, se non si sveglia il popolo... Che Dio ci aiuti!
    Ciao Maurone!

    RispondiElimina
  4. Diamo a Cesare quello che è di Cesare. Con questa crisi il nostro amatissimo Al Tappone non c'entra. Certo che se fosse stato meno impegnato a rilanciare i consumi cercando di convincere la popolazione che la crisi non c'era ed invece avesse attuato misure concrete, probabilmente, oggi ci sarebbe un po' di ripresina come in altri paesi. Certo che se da almeno dieci anni non avessero lasciato divaricare in maniera insostenibile la forbice tra gli stipendi ed il costo della vita (abbiamo gli stipendi più bassi d'Europa (a parte il Portogallo) ed il costo della vita più alto!!!), magari i consumi interni sarebbero più alti e gli stessi commercianti che lo hanno sempre sostenuto e che sono stati contenti perché al passaggio nell'euro hanno fatto quello che cazzo gli pareva, ora non avrebbero tutte queste difficoltà e non le avrebbero avute negli ultimi anni (a parte la festa dei primi mesi, vi è piaciuta?). Probabilmente ci sarebbero comunque difficoltà, ma poche aziende avrebbero chiuso, quelle che fisiologicamente chiudono normalmente ed il tuo amico avrebbe ancora un lavoro. Probabilmente se avessero lasciato meno spazio ai ladri, se la politica non fosse diventata solo affarismo, ora non ci sarebbe bisogno della manovra correttiva, visto che è di 25 miliardi e che il costo della corruzione (stima cauta ed ufficiale della Corte dei Conti) ammonta almeno a 60 miliardi. Probabilmente se questi soldi non li venissero a chiedere nuovamente a noi, ma ci fosse la volontà reale di farli tirar fuori a chi vive da sempre sulle nostre spalle oggi ne avanzerebbero per darci servizi migliori.
    Probabilmente se in tutto il mondo si fosse dato meno peso alla finanza e più all'economia reale, al lavoro vero, ad uno sviluppo sostenibile invece che di rapina questa crisi non ci sarebbe stata. Probabilmente se oggi si cambiasse direzione non se ne preparerebbe un'altra a breve. Probabilmente e non ci fossero tutte queste disparità, se ci fosse meno avidità non ci sarebbero molte crisi locali e guerre, probabilmente ci sarebbe anche meno bisogno di emigrazione, probabilmente quella poca che, forse, ci sarebbe comunque, non sarebbe un problema. Probabilmente se coloro che controllano l'economia mondiale non vedessero tutta la terra come il loro gregge da mungere e spremere fino all'ultima goccia, ma l'umanità fosse guidata dalle migliori menti ed idee che sappiamo esprimere, sarebbe un paradiso. Probabilmente se un decimo delle migliori idee oggi di dominio pubblico, ma non di chi domina, dominassero come oggi dominano incontrastate le peggiori, tutti noi oltre ad essere più felici e stare meglio saremmo anche migliori avendo potuto esprimere al meglio le nostre potenzialità e daremmo anche di più agli altri. Probabilmente un circolo virtuoso non sarebbe così difficile da innescare, ma probabilmente i pochi a cui non converrebbe (ma magari converrebbe anche a loro ma sono troppo ciechi per vederlo) sono gli stessi pochi che, per ora, possono decidere i destini del mondo.

    RispondiElimina
  5. Ciao, Roby!
    Ciao, Obbie!

    io invece penso che il micronano centri eccome, nella crisi.
    per il semplice motivo che da 15 anni e passa il lavoro del governo non è stato per parare eventuali colpi della crisi che da decenni si sà che sarebbe arrivata, ma solo per pararsi il culo dai processi.
    basta andare a vedere quali decreti, leggi, lodi e cazzate varie sono stati sfornati ultimamente.

    è come se durante l'affondamento del titanic, il comandante si fosse preoccupato dello stipendio dell'orchestra, invece che mettere in salvo più gente possibile e lanciare l'SOS!

    RispondiElimina
  6. Ma certo Mandi!
    La mia era una mezza battuta, infatti in seguito ho detto che invece di fare qualcosa per arginarla ha cercato di far credere che non ci fosse.

    Bellissima la veduta da casa tua!
    E simpatiche le altre immagini. Hey, ma il benzinaio ti somiglia!
    :D

    RispondiElimina
  7. cazzo!
    hai ragione, mi somiglia!

    sarà il berrettino?

    RispondiElimina
  8. Ha ragione Obbie, infatti avevo notato anch'io la rassomiglianza....solo che il benzinaio è più bello ehehehe !

    RispondiElimina
  9. MANDI, LA FOTO E' UN TRAMONTO NON L'ALBA!

    RispondiElimina
  10. Ciao Mandi,
    non ho parole vedere una persona degna ridotta così mi fa star male.
    Io, lo sai sono seduta in riva al fiume, ora ancora più motivata, chissà.....
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Ciao Maurone.
    Quell'isola la conosco, l'ho vista un sacco di volta passando in treno, andata e ritorno...bella foto, bella vista.

    Sicuramente c'è la Crisi (C maiuscola), ma sono due anni che B.& C. (berlusca e compari) ci dicono che NONONONONONONONO siamo i meglio, siamo salvi, siamo perfetti.

    E infatti voleva fare il ponte sullo stretto, il corridoio 5, 17 centrali nucleari e sconfiggere il cancro, e telefonare a Noemi ogni venerdì. Entro i prossimi tre anni.

    Poi il sirtaki disperato della Grecia ci ricorda che siamo all'interno di un gioco (l'euro) dove le regole sono scritte sempre e solo a favore dei più forti. E noi saremmo lì, nella zona grigia dei più forti economicamente, ma più deboli come debito.

    Ma diversamente dalla Grecia non aumentiamo il debito, perchè abbiamo stipendi ridicoli e un costo della vita pazzesco. Siamo il popolo più bue e paziente della storia dell'Europa.

    Ma la Crisi c'è. Sicuramente.

    E così adesso si scopre che l'abbiamo anche noi. Ma non eravamo salvi perdincibacco?

    No.

    Non siamo affatto salvi, perchè la crisi c'è SICURAMENTE.

    Una crisi di sistema, di modello economico che nessuno ha osato affrontare GLOBALMENTE.

    Una crisi energetica. Senza energia ci si ferma e muore. E' successo anche all'Impero Romano. Sta per succedere all'Occidente.

    Segnali di fumo che vengono mandati in aria da almeno 50 anni. E che solo gli specialisti conoscevano, ma adesso che siamo al picco del petrolio, cominciamo a sentire un po' tutti.

    O a breve, quando il petrolio comincerà a scarseggiare e a costare troppo.

    Tremonti come sistemerà la Crisi?
    Da dove prenderà i miliardi necessari?

    Non certo riducendo gli abominevoli stipendi dei parlamentari. Non si risparmia nulla. E' solo demagogia e nemmeno furba.

    Non certo toccando rendite e capitali, dopo averli fatti rientrare con lo scudo non vorremo mica spaventarli.

    Non certo andando a scovare gli evasori e quelle migliaia di società finanziarie che non riescono mai ad avere un cazzo di bilancio in attivo (chissà come mai...).

    Non certo riducendo una classe politica e burocratica talmente privilegiata che pare che in ogni famiglia italiana ci sia almeno un ladro, una rappresentanza insomma, perchè statisticamente parlando perchè è un numero molto alto. Mangiatori a ufo, incapaci della qualunque. Pagati per rovinarci.

    E quindi?

    QUINDI NON RIMANE CHE PRENDERSELA CON LA MASSA ENORME del popolo bancomat.

    ESEMPIO.

    Riduzione stipendi?
    No, però non ci saranno aumenti, mentre aumenterà a dismisura il costo di tutto, della vita dei servizi come scuola e sanità, e sempre con gli stessi pochissimi soldi di stipendio di cui sopra.

    Però non c'è la crisi e non siamo la Grecia.
    SICURAMENTE.

    RispondiElimina
  12. POI UN'ALTRA COSA.
    Il tuo amico sessantenne, lì in Liguria.
    Mi sono sentita male.
    Non sai quanto.
    Mio padre viveva in Liguria quando perse il lavoro, aveva sessantanni. 1994.
    E come il tuo amico non trovava lavoro MA NIENTE PENSIONE. Improvisamente Amato aveva deciso che lui doveva andarci a 62. Altrettanto improvvisamente mio padre perde il lavoro.
    Era chef internazionale, parlava 5 lingue.
    Bisognava pagarlo, meglio un giovane senza arte nè parte.
    Ha cominciato a girare prima la Liguria, poi è andato nel natio Veneto.
    Sessantanni.
    Lavori di merda, stagionali, raccolta uva e mele. Niente marchette.
    Per due lunghissimi anni. Però mia madre lavorava ancora. Ecco perchè non ha avuto bisogno di prestiti.

    Due anni che lo hanno logorato, ed era già depresso.
    Aveva speso i suoi soldi per far studiare le figlie, che si sono entrambe laureate, ma non sapeva che dovevano diventare soprattutto lecchine o magari troie per fare carriera o trovare un lavoro remunerativo.

    E quindi aveva visto la fatica delle figlie laureate con il massimo dei voti per trovare un lavoro, anche uno qualsiasi. Le spese si devono pagare, non abbiamo pagatori occulti noi popolo bancomat.

    Aveva visto tangentopoli, e la salita al potere di Berlusconi.

    la depressione era forte.
    E due anni così lo hanno minato.

    E' morto di cancro dopo cinque anni dalla pensione, a 67 anni.
    Lo stato italiano ringrazia, una pensione in meno da pagare.

    RispondiElimina
  13. @Luigi!
    caro amico mio, invece è proprio l'alba, perchè l'isola gallinaria, rispetto a dove sono io, è ad est.
    e pensa che se sposto lo sguardo a destra, vedo pure la corsica!

    http://static.ivg.it:8080/photogallery/albums/userpics/10001/traversa.jpg

    devo precisare che la foto però è stata scattata proprio sul confine tra albenga ed alassio.
    ti metto il link della foto:

    http://farm1.static.flickr.com/199/473705173_6c41c4c0a0.jpg?v=0

    @marina!
    stai pure sulla riva del fiume, che passo a prenderti col canotto il 27 giugno!
    sarai dei nostri?

    @Daniela!
    che dire, sono cose che "capitano"!
    e capiteranno sempre più spesso, nell'indifferenza politica.
    sono per l'eliminazione dell'attuale classe politica dall'assessore del più piccolo comune al presidente della repubblica.
    anche fisica, se occorre....

    RispondiElimina
  14. ottimo post
    buoni commenti
    ...mi ha rattristato leggerti il finale.....
    io son certo invece che in una maniera o in un altra quei centoni di euro,il tipo li restituira'
    sai,mauro...confidarsi con uno
    e raccontargli che sta alla canna del gas...non e' da tutti
    e io in questa persona ho visto la luce
    l'unica pecca l'eta'.....ma non si sa mai...tempo al tempo
    buona serata mauro!

    RispondiElimina
  15. Mauro non è che passi dalle parti di Verona avrei anch'io bisogno di un paio di centoni (qui da noi li chiamiamo centini).....

    ciao Grandissimo lazzarone

    RispondiElimina
  16. buonaserata, Angelo.
    "probabilmente" me li restituirà.
    a costo di chiederli ad altri, ma in questo caso cosa cambia?
    se per attapar un buco ne fai un altro.....
    sono sicuro che li avrà utilizzati al meglio.
    e questo mi basta!

    Ismaeleeeeee!!!!!!
    a verona nò, ma a ferrara sì, a fine giugno, per l'ennesima rimpatriata.
    spero tu possa essere dei nostri, come ai vecchi tempi!

    RispondiElimina
  17. CAPISCO, DA EST NON PUO' CHE VENIRE L'ALBA. I COLORI MI HANNO INGANNATO.

    RispondiElimina
  18. ERRATA CORRIGE
    Non era Amato ma Dini.

    RispondiElimina
  19. ...probabilmente i 19 commenti che precedono il mio hanno già meravigliosamente espresso i concetti fondamentali che albergano nel mio animo. Quindi non mi resta che riflettere su quei "giovincelli" apprendisti che, in fondo, non stanno poi meglio degli altri. E probabilmente lo faccio perchè mi sento in parte chiamata in causa (non sono più un'apprendista giovincella, ma per il datore di lavoro questo non ha nessuna importanza). Secondo la società per la quale sono impiegata, noi giovincelli non abbiamo voglia di sudarcelo questo cazzo di lavoro. Subito a chiedere il posto fisso, con tutte le spese che comporta, ovvio. Ebbene, sono quasi a spasso e con l'unica prospettiva di ricominciare un'altra volta da zero. L'ultima ad arrivare e la prima ad andarsene. Con questo non voglio piangermi addosso, sto sparando tutte le mie cartucce nella ricerca di un nuovo lavoro a termine che mi permetta di pagare le prossime bollette. Sto imparando però a vivere alla giornata cercando d'inculcare nella mente di mio padre che l'epoca "dei padri" è appunto terminata. La dedizione al lavoro non paga più. E se mando a quel paese il mio capo per questo o quest'altro motivo, non perdo niente perchè non ho niente da perdere. Il posto di lavoro, quello sicuramente. Ma quello, probabilmente, è già perso in partenza.

    RispondiElimina
  20. Giulia, tienti caro il posto di lavoro, a costo di dover mandar giù rospi dalla mattina alla sera.
    Ora cambiar non è più possibile, e ritrovarsi in mezzo alla strada è facilissimo.
    Questo i "padroni" lo sanno e ne approfittano, ma verrà il momento che dovranno render conto delle loro azioni.
    E quando sarà, consiglio calzature a "punta"!

    RispondiElimina
  21. Luigi!!!!!!

    buonasera, amico mio!

    "purtroppo", ho ragione....

    RispondiElimina
  22. MANDI!!! GUARDA CHE IO TI LEGGO SEMPRE, MA SONO PRESO.
    ABBIAMO FATTO UNA PRESENTAZIONE DEL LIBRO A NAPOLI E MERCOLEDI' PROSSIMO 26 CE NE SARA' UNA AL SENATO DELLA REPUBBLICA!

    RispondiElimina
  23. Al senato?

    caspita, Luigi!
    complimenti.

    certo che giri come una trottola, allora.

    bè, dai, visiti l'italia, forse!

    RispondiElimina
  24. GRAZIE, MANDI. PURTROPPO LE SPESE LE SOSTENGO IO, NON L'EDITORE!

    RispondiElimina
  25. LUIGIIIII!!!!!!!

    vedo che al menu manca:

    caffè alla sindona!

    RispondiElimina
  26. NON SIAMO FESSI FINO A TAL PUNTO!

    RispondiElimina
  27. LUIGI,HO APPENA LETTO CHE IL 26 SARAI AL SENATO DELLA REPUBBLICHINA
    Immunizzati bene ti prego,attento che la e' un covo di delinquenti
    So bene che sei stato direttore e non di asili infantili
    e quindi sei vaccinato ma......
    Questi loschi individui che sostano in quel di roma sono feccia pura
    al loro confronto certi brigatisti rossi che senz'altro hai avuto sotto custodia e tutela sono monachelle di clausura
    il mio appunto, e' colmo d'ironia,ma intriso p
    di realta',credo!!

    RispondiElimina
  28. ANGELO, TI HO APPENA INVIATO UNA MAIL PER RINGRAZIARTI.

    RispondiElimina
  29. Caro Mandi, ho trovato, navigando in rete, un blog che si chiama quasi come il tuo (qui), ma con una motivazione che non ti appartiene per niente! Curioso, no?
    Che si fa per il 27 c.m.? Se tu, Dani, Terenzio siete d'accordo, per me si può organizzare in quel di Ferrara. Poi con Obbie ci si trova a fine luglio, magari dove decide lui...

    RispondiElimina
  30. dopo averlo immediatamente visitato, lasciando ovviamente traccia dell'incursione, sì, mi trovo ad esser concorde con te sulla "diversa" motivazione del "mandi".

    per me il 27 và bene.
    io e terenzio ci siamo, e forse anche la aurora.
    se mi date conferma, mi adopero per recuperare anche la sara paglini.

    fatemi sapere.

    ps:
    essendo cominciata la "stagione", per quel che riguarda il mio lavoro, posso sparire anche per diversi giorni dal pc, ma le email le leggo comunque sempre.

    RispondiElimina
  31. A PROPOSITO, LA CONFERENZA STAMPA AL SENATO LA PUOI VEDERE QUI: http://ilgiornalieri.blogspot.com/2010/05/conferenza-stampa-senato-della_27.html

    RispondiElimina
  32. ... però io non so come mai sia "mandi" anche il tuo...


    Hi hi hi hi hi hi hi hi hi hi hi hi hi hi

    Eccomi, ovviamente curiosissima.
    E, stante che le idee espresse in questo post mi trovano concorde, mi sa che metto il link da me per non perderti.

    Dunque, felice di averti conosciuto e aspettando di approfondire, ti auguro una buona giornata.
    A te e a Roby Bulgaro che mi ha "pescata" nella rete...

    Mandi...

    RispondiElimina
  33. @luigi
    vado "immediatamente"!

    @Kaishe
    grazie della visita
    ti ho risposto sul "mandi"

    RispondiElimina
  34. carissimo... mi piacerebbe proprio 'sta storia del raduno.
    Solo che in quei giorni sarò sottosopra per un problema di recente conoscenza.
    Trattasi di salute.
    Ma spero in altre occasioni.

    Sì, sono carnica. Di Tolmezzo...
    Con tutti i difetti (e pregi) dell'essere carnica.

    RispondiElimina
  35. allora non ti preoccupare!
    noi di raduni ne facciamo molti, in diverse località.

    a luglio ne dovremmo fare un altro, quindi sei già avvisata.

    spero non si tratti nulla di grave, il tuo problema.

    (io sono (ero) di palazzolo dello stella, praticamente a un'oretta da tolmezzo)

    RispondiElimina
  36. Ciao a tutti.Spero di essere dei vostri per la rimpatriata,ho avuto il piacere di conoscere Mauro e ora mancate solo voi.Però posso dare conferma solo un giorno prima.Mauro,spero non sia un problema per il posto in macchina.A luglio (forse) un altro raduno,ma che bella notizia! Un saluto a tutti

    RispondiElimina
  37. @Aurora

    tu "devi" essere dei nostri!
    il post c'è, non ti preoccupaare, a costo di affittare un pulmino!

    RispondiElimina
  38. "il post c'è"??

    errata corrige:

    "il posto c'è"!!

    scusate, ma voi conoscete la mia avanzata età....

    RispondiElimina
  39. Eccomi... a lasciare un sorriso e il mio buongiorno.

    RispondiElimina
  40. in vergognoso ritardo contraccambio il benvenuto buongiorno dell'amica Kaishe!

    ma avevo da lavurà.....

    RispondiElimina
  41. ho capito!
    il post è ormai vecchio!

    ma comunque, nonostante la vetustà del post, voglio salutare il mio nuovo amico Emanuele!

    incontrato in circostanze alquanto strane, fortuite, ma il destino, chissà....

    ciao Emanuele.

    RispondiElimina